menu site web

Cosa fare in Martinica

Regione Nord Caraibi

Il Nord Caraibi è una bellissima regione, merita di abbandonare le spiagge del sud per qualche giorno per penetrare all'interno della foresta pluviale della Martinica, con macchie di bambù, fiori e piante tropicali.

Potrete organizzare una gita in macchina, scoprendo i ristoranti tipici lungo le strade e fermandovi per cogliere nuovi panorami; oppure scoprite la regione optando per un trekking lungo le coste o i fiumi, percorrendo sentieri pedonali e immergendovi completamente nella natura.

Le Prêcheur

E' il villaggio più a nord della Martinica sul Mare dei Caraibi, ai piedi della Montagne Pelée.

La zona fu la prima ad essere colonizzata, insieme a Saint-Pierre, e nel XVII secolo era molto florida per le varie attività legate alla coltivazione della canna da zucchero e del cacao.

Oltrepassato il paese la strada continua fino all'Anse Céron e all'Anse Couleuvre, due belle spiagge di sabbia nera immerse nella giungla, dove ha inizio un sentiero di 20 km che porta a Grand-Rivière, sulla costa atlantica, toccando diverse spiagge lungo il percorso (6 ore circa).

Le Prêcheur è anche punto di partenza per le camminate sulla montagne Pelée e per diverse escursioni nella natura.

Da vedere: la chiesa con il suo campanile quadrato del XVII secolo, le tre campane resistite alla catastrofe del 1902.

Habitation Céron

E’ un antico zuccherificio, aperto al pubblico dal 1993, ora sito archeologico e parco botanico.

L’abitazione risale al XVII secolo, ci accoglie oggi nel mezzo di una vegetazione rigogliosa e alberi ultracentenari.

Nel parco dell’Habitation Céron si può ammirare uno degli alberi più vecchi dei Caraibi, un immenso Zamana con rami lunghi più di 25 m. L'Habitation Céron propone escursioni nella foresta in quad, a piedi e a cavallo e una sosta al suo ristorante tipico. Attualmente chiuso.

Saint-Pierre

Visita la pagina di St Pierre

Antica capitale economica e culturale della Martinica, é la città più conosciuta dell'isola, assolutamente da visitare.

Fu distrutta nel 1902 dall’eruzione dalla montagne Pelée.

Davanti alla sua costa, a 86 metri sott’acqua, giace il relitto del Tamaya, barca affondata durante l’eruzione.

Distilleria Depaz

Il sito Depaz, che comprende la distilleria, l'Habitation e il ristorante, si trova nel nord della Martinica, sulla costa caraibica a 2 km da St Pierre, sulla strada che porta a Morne Rouge ai piedi del vulcano della Montagna Pelée.

Alla distilleria Depaz potrete scoprire tutte le fasi di preparazione del rum e acquistare direttamente i rum Depaz.

Orari di apertura: dal lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 17.00, sabato dalla 9.00 alle 16.00.

Chiuso la domenica. Ristorante aperto a mezzogiorno. VISITA GRATUITA.

Le Musée Volcanologique de Saint-Pierre

Rue Victor Hugo - 97250 Saint-Pierre [Tutti i giorni 9.00/17.00]

Il primo museo inaugurato in Martinica é stato il Museo Vulcanologico di Saint-Pierre, creato nel 1933 dall'americano Franck Perret. E' dedicato alla catastrofe dell'8 maggio 1902 che, in pochi minuti, distrusse interamente la città.

Centre de Découverte des Sciences de la Terre

97250 Saint-Pierre [da Mercoledì a Domenica 9.00/17.00 - nei mesi di Luglio e Agosto 10.00/18.00]

* Una costruzione concepita secondo le norme parasismiche moderne * Esposizioni permanenti e temporanee a carattere scientifico, legate ai rischi naturali maggiori * Un sala video (film « Volcans des Antilles ») * Un giardino a tema, con una vista unica sulla Montagne Pelée * Una foto aerea gigante della Martinica (36 mq) * Il centro é accessibile agli handicappati

La vallée des Papillons

Anse Latouche - La Carbet [tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30]

A sud di Saint Pierre, i resti in pietra e le rovine di una delle più antiche piantagioni dell'isola sono state valorizzate con la creazione di un bel giardino e di un allevamento di farfalle.

Musée Paul Gauguin

Anse Turin - La Carbet [tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30]

A sud di Saint-Pierre, di fronte all'Anse Turin, c'è il museo Paul Gauguin, dove sono esposti alcune riproduzioni di tele e alcuni effetti personali del pittore, che soggiornò sull'isola per 5 mesi nel 1887, prima di spostarsi a Thaiti.

L'Habitation Anse Latouche

Anse Latouche - La Carbet [tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00]

Antico zuccherificio del 17° secolo, con un florido passato industriale, l'Habitation Anse Latouche fu distrutta nel 1902 dall'eruzione della Montagne Pelée. Oggi Jean-Philippe Thoze ha ridato vita a questa habitation, organizzando attorno alle sue rovine un bellissimo giardino.

Morne-Vert

Un piccolo paese a qualche km da Saint-Pierre, situato nel cuore della campagna, in un paesaggio fresco e verdeggiante a 400 m di altezza: è denominato “la piccola Svizzera”. Offre bellissimi punti panoramici.

Fond Saint-Denis

E' uno dei luoghi più fioriti della Martinica, a 14 km nell'entroterra di Saint-Pierre. E' un piccolo paese sulle pendici dei Pitons du Carbet, dominato dal Morne des Cadets, sulla cui sommità si trova un osservatorio sismologico che sorveglia costantemente l'attività del vulcano Pelée.

La visita alle belle cascate “Saut-Gendarme” e “Saut-Mahaut” è un'ottima occasione per una breve passeggiata o per un picnic.

Retour haut de page