menu site web

Cosa fare in Martinica

Itinerari escursioni nord Martinica

escursioni e trekking nella foresta tropicale nel nord della Martinica

Itinerari e sentieri nel nord della Martinica.

Vi presentiamo solo alcuni dei numerosi sentieri del Nord della Martinica, abbiamo selezionato dei percorsi unici per le loro caratteristiche:

- la risalita della Montagne Pelée e il suo vulcano da Morne Rouge o da Grand Rivière per i più sportivi;

- la Trace des Jésuites nel cuore della foresta con i suoi giganteschi alberi;

- il Canal de Beauregard, con i suoi panorami imprendibili;

- la Crabière lungo la costa atlantica con le antiche vestigia dello zuccherificio di Vivé;

- i Pitones du Carbet per i più temerari;

- Prêcheur-Grand Rivière, antica mulattiera che collegava la costa caraibica con quella atlantica, oggi forse il percorso più suggestivo in Martinica.

Per la maggior parte sono sentieri che potrete percorrere tranquillamente da soli. Per alcuni dei percorsi indicati, invece, raccomandiamo l’uso di una guida di montagna che potrete contattare con facilità una volta in Martinica. Esistono numerose associazioni e professionisti che potranno accompagnarvi.

Camminare in Martinica impone poche regole ma importanti: consultate sempre il meteo prima di organizzare dei trekking soprattutto al nord, non attraversate mai un torrente in piena o con forti piogge. Portate con voi tanta acqua da bere…non sarà mai abbastanza. Malgrado il caldo calzate scarpe da trekking, il terreno è spesso scivoloso e a volte insidioso. Indispensabile durante i trekking nel nord qualcosa per ripararvi dalla pioggia: in alcuni punti della Martinica piove mediamente più di 9 metri d’acqua all’anno!

 

Anse Couleuvre - Grand' Rivière

escursione da grand riviere a precheur in martinica

Livello (1-5): 3  Tempo: 6 ore  Lunghezza: 16 Km  Partenza/Arrivo: Prêcheur/Grande Rivière

L'antica D10, che collegava le habitations dedite alla coltura del cacao a Prêcheur e Grand' Rivière, é oggi un sentiero immerso in una natura lussureggiante, con vallate in ombra che accolgono ancora antiche piantagioni di cacao e con piccole baie lungo il tragitto che nascondono spiagge selvagge. E' possibile ammirare la Matoutou Falaise, seconda migale per bellezza al mondo, e, una volta alla meta, ritornare al punto di partenza con una tipica yole di pescatori.

Contate circa 6 ore per percorrere 14 km di sentiero con bellissimi punti di vista sulla costa e sull’isola della Dominica. Organizzate in anticipo il vostro ritorno in yole telefonando al numero 0596.557274, il costo è di 11 euro a persona.

Montagne Pelée

escursione vulcano martinica

Livello (1-5): 2  Tempo: 3 ore  Lunghezza: 2,5 km  Partenza/Arrivo: Morne Rouge/L'Aileron

Diversi sentieri per raggiungere Madame Pelée, con i suoi 1395 metri d’altezza e 30.000 morti nell'eruzione del 1902. Incute rispetto questa signora addormentata spesso immersa nelle nuvole, per questo sarà importante scegliere la giornata giusta per raggiungerla e godere della vista sensazionale che potrà offrirvi.

Il sentiero più facile è l’Aileron, con partenza dal primo rifugio per il quale troviamo indicazioni sulla strada che collega Ajupa-Bouillon a Morne Rouge. Circa 6 ore per ascesa e discesa con un dislivello di 882 metri e punti piuttosto tecnici per raggiungere la cima.

Il sentiero più sportivo parte da Grand' Rivière, 8 km per il quale saranno necessarie circa 9 ore per la salita e discesa. Crepacci nella lava e crateri caratterizzano la parte del del sentiero che raggiunge la cima chiamato Le Chinois, una volta raggiunta la Vetta 1929 potete ridiscendere verso il fondo del cratere. Il percorso a volte é reso difficile dalla scarsa visibilità e in caso di pioggia il terreno diventa instabile e scivoloso. Sopratutto fate attenzione ad non uscire dai sentieri, esistono numerosi crepacci.

Nonostante siamo ai Caraibi, ricordate di portate con voi abiti caldi…li apprezzerete!

La Trace des Jésuites

escursione traccia dei gesuiti in martinica

Livello (1-5): 2  Tempo: 3 ore  Lunghezza: 5,5 Km  Partenza/Arrivo: Marigot/Morne Rouge

Un'escursione senza particolari difficoltà percorrendo parte della trace realizzata dai frati Gesuiti nel 1600 per raggiungere la parte nord-est dell’isola.

Prendete la N3 che da Forte de France va a Morne Rouge, raggiungete la D1 fino al cartello dell’ONF (Office National des Forêts) che descrive il sentiero. Vi immergete nella foresta umida tropicale, alla scoperta della flora e della fauna, con un sentiero di 5 km percorribile in circa 3 ore lungo il quale attraverserete torrenti abitati dagli z’habitants, gamberi d’acqua dolce, e una fitta vegetazione esuberante coperta da liane e piante rampicanti.

E’ un percorso che vi permetterà di cogliere una visione d'insieme sulla flora del nord dell’isola.

Per tornare alla vostra auto evitando di ripercorrere il sentiero potete tentare l'autostop una volta raggiunta la N3, altrimenti calcolate 6 ore per l’andata e il ritorno. Se i torrenti sono in piena prestate molta attenzione, diventano pericolosi, valutate seriamente la possibilità di non attraversali e tornare saggiamente sui vostri passi. Ogni anno diverse persone perdono la vita arrischiandosi di guadare torrenti in piena.

Il Canale de Beauregard

Livello (1-5): 1  Tempo: 3 ore  Lunghezza: 7 Km  Partenza/Arrivo: Carbet/Fonds Saint Denis

Chiamato anche Canale degli Schiavi, é una facile ma particolare escursione lungo un antico canale che alla fine del 1800 alimentava i mulini per lo zucchero azionati ad acqua. Della lunghezza di 3,5 Km, la prima parte è un originale passeggiata sul bordo in pietra costruito nel 1760, largo una trentina di centimetri e qualche passaggio un po’ vertiginoso! Quindi chi soffre di vertigini è avvisato…ma i panorami sulle vallate e la costa caraibica sono bellissimi.

Attraverserete poi una piantagione di fiori spettacolari come rose di porcellana, alpinias, oiseaux du paradis e molti altri ancora, fino a raggiungere la presa d'acqua del canale al torrente di Carbet.

E’ un tracciato che prevede andata e ritorno sullo stesso sentiero per la durata di 3 ore. Il punto di partenza è a Bout-Bois: a 5 km a sud di St.Pierre, sulla N2, svoltate per la D62, subito dopo prendete la strada per Bout-Bois per 2 km fino a raggiungere il cartello dell’ONF.

La Crabière

Livello (1-5): 1  Tempo: 1 ora '45  Lunghezza: 3,5 km  Partenza/Arrivo: Lorrain

Un percorso di 3,5 km a bordo mare adatto a tutti, dove storia e piantagioni si mischiano alla savana e alla foresta litoranea e ci sono strane manifestazioni chiamate bombe vulcaniche.

Farete un tuffo nel passato camminando sulle rotaie del treno che trasportava le canne fino al mulino, attraversando le rovine dei depositi di zucchero che aspettava di essere imbarcato in botti con un sistema di cavi che collegavano dalla terra le navi in rada (esistono ancora gli argani seminascosti nella vegetazione). Costeggerete la falaise sull’oceano atlantico e poi bananeti e piantagioni di canna.

Se non volete tornare sui vostri passi, una volta raggiunta la N1 aspettare taxi collettivo che vi porti nei pressi della vostra automobile altrimenti contate circa 3 ore e mezza per andata e ritorno.

Per raggiungere il sentiero arrivate a Le Lorrain, attraversate il borgo in direzione nord, riva sinistra della Rivière Grande Anse, attraverso una strada sterrata che trovate alla vostra destra.

Les Pitones du Carbet

Livello (1-5): 3  Tempo: 5,30  Lunghezza: 5,30  Partenza/Arrivo: Balata

Questi picchi di origine vulcanica, che raggiungono l'altezza di 1196m, sono un ottimo osservatorio naturale della Martinica. Dal Piton Dumauzé al Piton Lacroix, più di 1000m di dislivello!

La Trace des Pitons conduce nella sua prima parte al torrente Dumauzé.

A partire dai 700m di altezza la vegetazione si fa meno fitta, il sottobosco é più libero e la vista si apre sulla baia di Fort de France, sul Cap Salomon e sulle colline della costa atlantica.

Oltre i 900m il percorso diventa più ripido e la risalita é impegnativa, ma i più coraggiosi potranno raggiungere una cima a 1103m e gli sforzi saranno ricompensati da un bellissimo panorama a 360° sulla Martinica.

 

 

Retour haut de page