menu site web

Com'é la Martinica

Geografia e orientamento

geografia della martinica

​L’isola misura circa 80 km di lunghezza per 39 km di larghezza nelle massime distanze, il territorio è punteggiato da colline, altipiani e montagne e per il 43% è coperto da foreste.

Di origine vulcanica, raggiunge il suo punto più alto nella Montagne Pelée, un vulcano attivo all’estremità nord dell’isola, che tocca i 1397 metri di altezza. L’ultima eruzione ebbe luogo nel 1902 e distrusse tragicamente l’antico capoluogo di Saint-Pierre.

cartina della martinica vulcano montagne pelee martinica montagne du carbet Martinica

Il nord dell'isola è montagnoso e presenta foreste pluviali con fiumi, cascate e percorsi trekking.

Le spiagge di questa regione sono di origine vulcanica, con sabbia nera e vi si affacciano placidi villaggi di pescatori.

I Pitons du Carbet, una catena montuosa spettacolare (1207m), dominano la regione centrale dell'isola.

baie du robert e i suoi isolotti al nord della martinica geografia della martinica del sud, costa atlantica table du diable vista da anse trabaud, sud della martinica

Il sud è la regione più secca, dove si concentra la maggior parte del turismo attirato dalle magnifiche spiagge. L'entroterra della regione é quasi interamente occupato da terreni coltivati e pascoli.

I principali centri di villeggiatura si trovano lungo la costa sud-occidentale, da Trois-Ilets a Sainte Anne. E' la regione più asciutta e soleggiata dell'isola.

L’isola è servita da un’ottima rete stradale che permette di raggiungere tutte le località in un paio d’ore da Fort-de-France.

Lamentin è la seconda città della Martinica, vi si trova l'aeroporto internazionale: è la zona dei centri commerciali e della grande distribuzione ed è la zona più densamente popolata dell'isola.

Altri centri sono Le Robert, Le François, Le Vauclin e Le Marin.

Retour haut de page