menu site web

Com'é la Martinica

Aimé Cesaire

 

Tra i maggiori poeti e drammaturghi del ventesimo secolo, Césaire è nato il 26 giugno 1913 in Martinica e morto il 17 aprile 2008.

In Italia sono state edite le raccolte di poesie Le armi miracolose, presso Guanda e Io, Laminaria, per i tipi di Bulzoni. A Parigi, dove ha frequentato l’università, incontra Léopold Sédar Senghor e insieme a lui e al guyanese Léon-Gontran Damas fonda la rivista L’Étudiant Noir, punto di riferimento fondamentale per gli studenti neri della capitale francese, nonché tribuna per rifiutare i valori coloniali e promuovere il concetto di negritudine, termine inventato dallo stesso Césaire.
Nel corso della sua lunghissima attività intellettuale, Césaire ha chiarito in seguito che questo concetto deve superare il dato biologico, e si riferisce a una delle forme storiche della condizione umana. Di ritorno in Martinica nel 1939, fonda la rivista Tropiques, entra in contatto con Breton e il surrealismo, e inaugura un’attività poetica la cui espressione più potente è forse il Diario del ritorno al paese natale edito in Italia da Jaca book nel 1978 e poi nel 2004. Césaire è conosciuto da allora soprattutto come poeta, ma ha scritto anche importanti pièce teatrali. In italiano sono reperibili La tragedia di Re Cristophe, (Einaudi) e Una stagione nel Congo, (Argo). Eccellente poligrafo, ha pubblicato diversi articoli e saggi. Tra questi ultimi, è stato tradotto Il Discorso sul colonialismo, per le edizioni Lilith.

municipio di Fort de France - Aimé Cesaire

Il vecchio municipio di Fort-de-France, dove Césaire riceveva alcuni visitatori

Césaire però non è parte di Fort-de-France semplicemente perché ne rappresenta uno dei cittadini illustri, ma perché ne è stato primo cittadino per un periodo lunghissimo : dal 1945 al 2001, quando, a 88 anni, si è ritirato dalla vita politica per lasciare spazio al suo delfino eletto a furor di popolo, Serge Letchimy. Durante l’amministrazione Césaire, la Martinica ha acquisito lo statuto di DOM, Dipartimento d’Oltremare, diventando così a tutti gli effetti parte della Francia e poi dell’Europa. Sul fronte interno, Césaire ha avviato una massiccia opera di risanamento che ha coinvolto molti dei quartieri cari agli scrittori martinicani.


Testi a cura di Paola Ghinelli
traduttrice e studiosa di letteratura caraibica
paolabula@tin.it
www.paolaghinelli.net

Retour haut de page